l'ABC della blockchain

gennaio 31, 2019 Andrea Tessaro Porta 0 Comments

L' ultimo post enfatizzava il prossimo riconoscimento giuridico di alcuni aspetti della blockchain. Se non avete idea di cosa sia la blockchain, questo è il post giusto da leggere! Se sapete tutto sulla blockchian, probabilmente  troverete questo post elementare e troppo semplicistico.

La blockchain è un database decentralizzato nel quale è possibile eseguire solo operazioni di insert e select.
Questa definizione copre il 90% degli aspetti funzionali legati alla blockchain. Vediamo di capire quali sono le "dietrologie" della definizione.

→    la blockchain è un database : Non vi aspettate il classico database. Non esistono tabelle. Non esiste un linguaggio di query tipo SQL. Come per i database relazionali non esiste una sola marca e modello di blockchain. Ne esistono diversi tipi con caratteristiche che possono essere MOLTO differenti. La più famosa è quella su cui si scambiano i Bitcoin, ma ne esistono MOOOOOOOLTE altre, ad esempio Ethereum, Ripple, Hyperledger, EOS, etc..

→    è un database decentralizzato : questa parolina "decentralizzato" è IMPORTANTISSIMA!!! Chi non ha dimestichezza con l'argomento, tende a confondere il termine distribuito con il termine decentralizzato. Mi spiace ma sono due concetti MOOOOOLTO diversi. Chiedo (in anticipo) venia ai filosofi... La mia spiegazione sarà approssimativa, ma vorrei che chiunque possa capire.
In un sistema distribuito tipicamente esiste un nodo centrale che governa il lavoro degli altri; l'obiettivo comune è un miglioramento delle prestazioni generali del sistema.
In un sistema decentralizzato NON esiste un nodo che governa gli altri; l'obiettivo comune da perseguire è l'affidabilità, a costo di generare competizione tra i partecipanti.

→    è possibile eseguire solo operazioni di insert e select : la natura della blockchain NON PERMETTE di eseguire modifiche alle informazioni già salvate, a meno di un costo ENORME; tipicamente eseguire modifiche alle informazioni è antieconomico.
Per ora non mi addentrerò nella dimostrazione di questo assunto, sicuramente ci sarà modo di parlarne in futuro. E' importante averne coscienza perchè tutto gira attorno a questo concetto.

Tutto qui? Si e no... I concetti base sono questi, farciti con un'elevatissima dose di algoritmi crittografici e funzioni di hashing.

Chi si trova per la prima volta di fronte a questa evidenza è portato a pensare : ma allora chi me lo fa fare di passare alla blockchian? Il mio DB relazionale è MOLTO meglio, ha molte più funzionalità!
Questa affermazione può essere VERISSIMA!!!!!!!!!!
Infatti la blockchain non è la panacea di tutti i mali e non è da usare indiscriminatamente in qualsiasi ambito.
Tom Davies ha creato questo semplice processo decisionale :


Le domande inserite nei riquadri rosa sono un ottimo punto di partenza. Se dopo aver seguito questo processo avete ancora dei dubbi, allora è il caso che approfondiate l'argomento!

0 commenti: